strava logo club 2

 

 

instagram logo

Altituderace


LOGO centro medico sportivo

Centro Medico Sportivo
convenzionato 

 

logo kappa emme

Sede

La sede si trova presso La Casella della società GAM a Treviolo (BG) in via Quasimodo presso il parco Leidi.
Orario di apertura giovedì 21.30-23.

Vedi cartina / calendario aperture

Classificone Skialp

 

 

GAM, La Casella

GAM logo

Mercatino

vendo-compro

Cerca

Visite

Oggi264
Ieri270
Settimana534
Mese4214
Totale500801

Visitor IP : 54.196.135.90 Visitor Info : Unknown - Unknown 16 Gennaio 2018

Who Is Online

Guests : 7 guests online Members : No members online
Powered by CoalaWeb

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Rosetta Skyrace 2017 01

Finalmente le vediamo in tenuta sportiva....sono Anna e Lisa, le ragazze conosciute alla pizzata...serata di festa e premiazioni nella nostra sede..
La foto le ritrae pronte ad affrontare la dura competizione della Valle del Bitto nonché circuito finale " La Sportiva".
Loro e gli altri 305 concorrenti si sono dati battaglia lungo tutti i 22,4 km e 1740 D+ di uno spettacolare tracciato capace di regalare, tra alpeggi e creste mozzafiato, splendide vedute spazianti dall' Adamello al massiccio del Monte Bianco.
Da evidenziare la vittoria della nostra Lisa Buzzoni che con 333 punti porta a casa un' altra medaglia ( gigantesca forma di bitto) , vincendo il circuito " La Sportiva Mountain Running Cup".

maga 2017 01

I temporali dei giorni precedenti la gara e la neve scesa sulle cime sembravano dover rendere necessaria qualche modifica al percorso, invece la Maga skymarathon si è svolta sul tracciato completo in una giornata di sole e temperature miti.
Per quanto riguarda la skyrace la parte più dura sono state le discese, con i 10km che portano all'arrivo che sembravano infiniti.
Ottima l'organizzazione della competizione che ha posizionato lungo tutto il percorso infiniti ristori forniti di tutto il necessario.

VUT 2017

VALMALENCO ULTRA TRAIL, prima edizione

Impegnativo trail lungo l'Alta via della Valmalenco, 87 km per 6900mt D+. Partenza a mezzanotte ( OUT prendi esempio...) per circa 380 atleti suddivisi tra corsa individuale e staffetta. Percorso spettacolare, molti passaggi in quota con ampia vista sulle vette più maestose della valle, Disgrazia, Bernina, Scalino con i relativi ghiacciai che purtroppo appaiono davvero sofferenti.
Atleti Altitude Race:

Rossi Claudio 25^ in 18h 18'
Vescovi Manuel costretto al ritiro per problemi fisici.

giir mont 2017

World Mountain Running Long Distance Championships, = campionato del mondo di corsa in montagna lunga distanza, per noi umani "semplicemente" Giir di Mont = percorso durissimo con tre salite/discese lunghe e impegnative un pubblico fantastico che ti spinge per tutto il percorso, organizzazione eccellente.
Due gare, un unico percorso ( 32Km, 2400 m D+ ).
Alla partenza nel centro di Premana ( alta Valsassina ),pochi minuti dopo gli atleti delle nazionali, ( 24 le nazioni rappresentate ) pochissimi uomini di pianura tra cui tre cernuschesi (due Altitude) ad affrontare questa storica e bellissima gara.
Fortunatamente il tempo ci ha aiutato, sostituendo il caldo afoso di questi giorni con acquazzoni, temporali e perfino grandine sulla salita più temuta alla bocchetta del Larecc.
Grande giornata per i colori azzurri, con il secondo posto di Francesco Puppi e la vittoria di Silvia Rampazzo; splendida anche la nostra Lisa Buzzoni che chiude al 13° posto la sua gara con la maglia della nazionale italiana.

roncobello-laghigemelli 2017

Grande classica d'Agosto, giunta alla 35^ edizione, organizzata dagli amici della Pro-loco di Roncobello. Percorso conosciutissimo con il classico giro di boa al Rifugio Laghi Gemelli. Meteo incerto con qualche nuvola che più tardi scatenerà un forte temporale. Buon numero di atleti al via, circa 170, tra cui atleti Altitude Race.
Federico Porcelli, in ottime posizioni di classifica durante la discesa è costretto al ritiro per una distorsione alla caviglia! Peccato, ti auguriamo un rapido recupero.
Rossi 25^ in 2h 09';
Breda (ibrido Altitude-Almenno)30^ 2h11';
Beppe Colombo 36^ in 2h13'
Vescovi 44^ 2h15';
Maffiuletti 55^ 2h20
Casati 79^ 2h34

Complimenti alla nostra Atleta Azzurra, Lisa! Impegnata nel Mondiale di Premana dove ha ottenuto la medaglia d'oro a squadre.

bergamo urban trail 2017 01

Bergamo Urban Trail la più breve delle tre gare del trittico delle Orobie Ultra Trail ma sicuramente la più intensa a livello di ritmi . Un percorso per niente banale da interpretare bene per non arrivare nelle battute finali con lo strappo dell'Astino e delle scalette Scorlazzino-Scorlazzone senza più benzina.

Personalmente ho accettato la sfida di parteciapre a questa gara perchè è sempre bello correre su un percorso dove ti alleni spesso e nella città che frequenti ogni giorno per lavoro. E quindi il terzo posto centrato dopo aver dato tutto è stato ancora più entusiasmante del solito e ancora di più emozionante è stato salire sul palco in piazza vecchia gremita di gente e accolto dalla mitica voce del cronista Silvano Gadin.

Ringrazio poi in particolare Claudio Zanoli (e gli altri sul percorso) che in modo inaspettato e in vari punti mi ha seguito (da buon conoscitore della città vecchia) e incitato.. è quasi come avere una marcia in più!

In gara anche Mauro Rota, Corrado Gigolo e Silvia Agostinelli.

dolomiti skyrace 2017

Per due decenni atleti di tutto il mondo hanno corso e gareggiato in uno dei più bei paesaggi italiani.
Per tre giorni più di 1000 atleti si sono messi alla prova, hanno lottato sofferto e dato tutto per arrivare al traguardo.
Venerdì vertical, sabato skyrace, domenica anche gli under 18 in gara a provare le brezza della sfida contro se stessi.
E la festa che fa da cornice. Un sabato sera con musica dal vivo sotto il tendone a far ballare chi ancora non si sentiva stanco.
Il percorso quest'anno però non ha brillato e molti i malumori tra gli atleti.
La decisione di deviare sulla pista nera chiamata 'Diego' non è stata delle migliori.
Risultato, imbottigliamento di circa 600 atleti dopo pochi chilometri provenienti da una strada forestale per infilare uno stretto sentiero ripido e scivoloso... roba da principianti....
La deviazione ha portato ad una variazione di lunghezza e dislivello.
Uno sviluppo di 23 Km e un dislivello di 1900 metri.
Qui ci siamo spaccati le gambe...ma il meteo è venuto in nostro soccorso, impossibile salire fino al Piz Boe' per scarsa visibilità, cio' ha permesso a molti di riprendere fiato e continuare la gara riuscendo a dimenticare polemiche e discordie ricordando che alla fine l'organizzazione fa il massimo per la nostra sicurezza e per la buona riuscita della manifestazione.

OUT è indubbiamente uno dei Trail più duri attualmente in calendario. I km, il dislivello ma soprattutto la tipologia dei sentieri rendono questo Trail un vero inferno.
Al via di Clusone siamo un bel gruppo di atleti Altitude Race, Matteo, Carlo, Stefano, Claudio, Manuel e Alessio ( Altitude Race versione invernale). Il percorso è sin da subito molto impegnativo ed il caldo è già molto intenso sin dalle prime ore. Purtroppo vari inconvenienti ed imprevisti, costringono al ritiro moltissimi atleti, scelta che seppur sofferta,resta comunque segno di maturità. Restiamo in corsa io e Alessio, concludendo io in poco più di 33 ore in 21esima posizione, mentre Alessio in poco più di 31 ore in 14esima posizione.
Complimenti a tutti!

 

Commento del Presidente 

Sono sopra i prati di Monte di Nese (sui miei sentieri) che aspetto un mio amico Andrea (GTO) pronto ad accompagnarlo fino in piazza Vecchia. Ad un certo punto spunta dalla discesa della Filaressa Claudio, lo riconosco abbastanza bene da lontano per i colori dei suoi pantaloncini e la sua fisionomia.

Nell'attesa ne ho visti passare di atleti, qualcuno andava ancora bene ma la maggior parte a fatica, chi accasciato, chi smarrito nello sguardo, chi traballante nel camminare.. invece Claudio no ancora fresco come se stesse correndo da un'oretta, lucido e chiacchierante e pure con un bastoncino monco. Lo accompagno a tratti fino in Maresana, in piano corre, in salita giustamente rallenta e in discesa prosegue con ritmo tranquilllo per non appesantire ulteriormente il fisico.

Che dire grande prestazione di gambe, di testa e di carattere, gara affrontata come si deve in condizioni climatiche non favorevoli. Sicuro che la prossima volta lo vedremo nei 20 o meglio nei 10! Complimenti!

 

out 2017 01

OUT 2017 02