​TransRosa Speed Tour è il nome di un'iniziativa che vedrà tre scialpinisti (Riccardo Barlaam, Flavio Saltarelli e Stefano Forcella) affrontare nei prossimi giorni, senza l'uso di impianti, la traversata andata e ritorno Champoluc-Gressoney-Alagna utilizzando le piste da sci ed i percorsi permanenti da skialp che l'illuminato comprensorio Monterosa-Ski ha ideato.
Oltre diecimila metri di dislivello tra positivo e negativo per richiamare l'attenzione del settore sulla problematica della realizzazione di tracciati permanenti per lo scialpinismo all'interno delle aree sciabili; percorsi che si auspica in un prossimo futuro possano non solo consentire l'allenamento degli agonisti, ma anche il compimento di vere e proprie traversate, dando impulso ad una nuova forma di scialpinismo che sembra molto apprezzata da tanti appassionati che si avvicinano alle pelli di foca con finalità meno alpinistiche ma più connesse al fitness o al touring.
L'iniziativa - che vede come media partner Sole 24 Ore nonché la nostra rivista - ha come protagonisti il giornalista Riccardo Baarlam del quotidiano economico milanese, il 'nostro' Flavio Saltarelli (che nella veste di avvocato, ha fattivamente collaborato ad un'iniziativa di legge volta a modificare l'attuale normativa in materia di aree sciabili in favore della pratica scialpinistica) e lo scialpinista bergamasco Stefano Forcella.
I tre, partiranno da Champoluc, in Val d'Ayas, per salire al Colle del Bettaforca, da cui caleranno a Gressoney La Trinité, nella Valle del Lys, per affrontare poi la seconda salita al Passo dei Salati, ove si getteranno nell'ultima discesa fino ad Alagna. Il giorno dopo effettueranno a ritroso il medesimo percorso.
L'iniziativa ha il patrocinio della società Monterosa-Ski, la quale ha autorizzato espressamente la traversata.

http://www.skialper.it/SkialpRace/Articolo/8345/transrosa-speed-tour-non-solo-ski-alp.html